Cos'è l'interferone - Studio m

Gli interferoni sono proteine ​​prodotte dalle cellule del corpo quando l'invasione di virus e altri agenti alieni. Interferone ha ricevuto il suo nome dall'inglese "interferire con", il che significa "interferire con, ostacolare".

Incontro: Interferone!

Gli interferoni hanno una vasta gamma di azioni: antivirali (quasi tutti i virus contenenti DNA e contenenti RNA sono sensibili all'interferone), immunomodulatore, radio prototittivo, antitrumore. È molto importante che i virus non possano adattarsi all'azione dell'interferone.

Gli interferoni sono ampiamente utilizzati per trattare varie malattie: epatite, cancro, herpes, influenza e arvi e persino in terapia dell'AIDS. Gli interferoni sono usati in infezioni batteriche, lesioni fungariche.

Tipicamente, i preparati interferon sono amministrati da iniezioni endovenose (ad esempio, per il trattamento del cancro, dell'epatite). Nel trattamento delle malattie ginecologiche, i preparativi di interferone sono utilizzati sotto forma di candele, che sono inseriti nel retto o nella vagina. Quando le herpes nell'area delle lesioni (su fronte o gli organi genitali) si applicano unguento basato sull'interferone. Con l'influenza e l'Orvi, è consigliabile l'uso locale delle goccioline nel naso basato sull'interferone.

Come funziona Interferone?

Interferone è una proteina che inizia a essere prodotta dal corpo in risposta all'invasione dei virus. Interferone lancia reazioni chimiche che bloccano il processo di riproduzione del Virus DNA e RNA. Inoltre, colpisce le cellule vicine e li rende immune all'agente causale dell'infezione. Interferone sembra impedire loro la presenza del pericolo. Di conseguenza, la riproduzione dei virus nelle smette di cellule interessate e il loro ingresso nelle cellule vicine diventa impossibile.

Viste dell'Interferon.

Interferone ha due tipi. Leiccitario (fatto di sangue umano) e ricombinante (ottenuto da un metodo di ingegneria genetica). I preparati di interferone ricombinanti sono più sicuri, poiché sono prodotti senza usare sangue donatore. E applicandoli a malattie infette trasmesse attraverso il sangue (epatite, hiv, ecc.) È impossibile.

Interferone è stato aperto nel 1957. Da allora, numerosi studi hanno dimostrato che l'attività biologica di Interferone è molto alta. Per la sintesi dell'interferone ricombinante, gli scienziati americani W. Gilbert, P. Berg F. Sanger hanno ricevuto il premio Nobel Chemistry.

Perché prendere interferone durante Orvi?

Nel sangue di una persona sana, di regola, il basso livello di interferone, ma allo stesso tempo leucociti (cellule responsabili della sintesi di interferone alfa) sono in grado di sintetizzare rapidamente l'interferone in risposta all'invasione del virus. Ma se il virus è già caduto nel corpo, la quantità di interferone inizia a declinare, poiché le cellule non possono produrla costantemente. Pertanto, quando Orvi può aiutare a organizzare per combattere il virus, prendendo preparazioni di interferone (ad esempio, cadute nell'influenza del naso).

Cos'è l'interferone

Gli antibiotici ci aiutano a gestire i batteri. Ma con virus, non tutto è così semplice. Per molto tempo, nessuna arma esisteva contro le infezioni virali. Ma oggi non è così. Oltre agli inibitori di Umiphenovir e Neuropaminidasi, possiamo opporsi al farmaco dei virus in base all'interferone. Questo tipo di terapia accessibile è diventato particolarmente rilevante quando gli epidemie della nuova malattia del virus Covid-19 sono caduti nell'umanità. Secondo le ultime ricerche, le alte dosi di interferone mostrano un'elevata efficienza nel trattamento di questa malattia grave e di altri Orvi.

In Cina, sono state studiate le possibilità di interferonoterapia su 77 adulti, i pazienti con Covid-19 della gravità media. Lo studio ha mostrato che Interferone-Alpha-2b aiuta a ridurre le concentrazioni del virus nelle vie respiratorie superiori dei soggetti e impedisce anche lo sviluppo dell'infiammazione nel corpo.

Interferone non è una connessione. Gli interferoni includono un intero gruppo di proteine ​​di citochine con proprietà simili. Tutti loro sono prodotti da cellule umane come agenti protettivi quando attaccano virus, batteri, nonché in risposta agli effetti di alcune sostanze di peso molecolare basse.

Forse la proprietà più importante di Interferonov è la capacità di rallentare l'allevamento di virus e un modo molto elegante. Gli stessi interferoni non sono dannosi per i virus, ma forzano le cellule nell'area di infezione per produrre una cascata di enzimi che bloccano la sintesi delle proteine ​​virali (Fig. 1). Ma questo non è tutto. Gli interferoni in risposta a un'infezione virale attivano molti geni responsabili della protezione del corpo dalle invasioni nemiche, attivare il sistema immunitario e spingendo le cellule infette all'autodistruzione - apoptosi.

Figura 1. Gli interferoni sono collegati alle cellule e incoraggiali a sviluppare proteine ​​antivirali-enzimi.

Illustrazione: Medportal.

Tre tipi principali di interferoni includono:

  • interferone-alfa (prodotto da leucociti),

  • interferone-beta (prodotto da fibroblasti),

  • Interferone-Gamma (prodotto da celle del sistema immunitario).

Interferon Alpha mostra un'elevata efficienza nel trattamento delle gravi infezioni virali (figura 2) e quelle ORVI, con le quali affrontiamo ogni primavera e autunno. Uno dei più famosi - interferone-alfa-2b (IFN-HAP-2B). Viene utilizzato come mezzo di terapia contro l'influenza e altre malattie associate al danno all'organismo da parte dei virus.

Cos'è Orvi?

I perpetratori di arvi o raffreddori sono virus. Molto spesso è influenzale (virus dei tipi A e B), Paragrapp, Adeno- e Coronavirus. L'ultimo virus SARS-COV-2 è responsabile della pandemia Covid-19. Per le caratteristiche di Orvi:

  • Il percorso di trasmissione aereo (il virus viaggia attraverso l'aria insieme ai microcapori rilasciati durante starnuti o tosse, ed entra nel corpo, si è stabilito sulla mucosa del nasofack),
  • La sconfitta degli organi respiratori (l'infezione si sviluppa nel tratto respiratorio superiore, gradualmente catturare e inferiore),
  • Sviluppo rapido e corso acuto (il freddo è solitamente accompagnato da calore, lubrificazione in muscoli, forte affaticamento, mal di gola, tosse, mutuo e naso).

Più spesso, ARVI procede in una forma relativamente leggera e dura a lungo, ma a volte un terminale freddo con complicazioni. Se i sintomi non si insinuano più a lungo della settimana, la probabilità di bronchite, sinusite, polmonite, miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco), otite e persino meningite aumentano la probabilità. Pertanto, è necessario trattare Orvi, non solo rimuovendo i sintomi, ma supportando anche il corpo nella lotta contro il virus.

Preparativi dell'interferone ricombinante

Gli interferoni ricombinanti sono il maggior successo sul mercato, vengono creati utilizzando tecnologie genomiche e prodotti dalla sintesi microbica. Ottenere interferone da E. Coli modificato costa molto più economico rispetto al rilascio di citochine da cellule del sangue umano e consente alle droghe in grandi quantità. Allo stesso tempo, la struttura dell'interferone ricombinante è identico alle proteine ​​naturali.

Gli interferoni ricombinanti-alfa (in particolare, IFN-ALPHA-2B) sono più spesso utilizzati nella pratica oggi. Come risultato del trattamento dell'interferone ARVI, il tempo della malattia è ridotto, la manifestazione dei sintomi di influenza è ridotta, il rischio di sviluppare complicazioni dopo le infezioni virali è significativamente ridotta.

Come prendere Interferon?

I principali modi di fornire interferone al corpo come parte del mezzo contro il raffreddore: intranasale e rettale. Il metodo della somministrazione intranasale è sicuro, ma in bianco se lo strumento è una soluzione acquosa. In questo caso, l'assorbimento del mucosio, l'acqua respinta interferisce nel naso dell'assorbimento dell'Interferone (di più su di esso - nell'articolo "Aspetti reali delle condizioni immunopilattiche IRVI e Covid-19).

Un'eccellente alternativa alle soluzioni acquose per l'ingresso intranasale serve gel. Sono più lunghi in ritardo sulla superficie della membrana mucosa e mostrano un'elevata efficienza come agente medico e profilattico contro ARVI e Covid-19, compresi i bambini. Il gel può essere applicato alla mucosa nasale e alla bocca (da mandorle) al fine di prevenire l'infezione o durante la malattia - ridurre il tasso di infezione dovuto all'attivazione dell'immunità locale.

Un gel basato su interferone riduce il numero di recidiva di malattie virali respiratorie entro pochi mesi dal completamento dell'assunzione di farmaci.

Il modo di consegna più efficiente rimane rettale - i farmaci del database dell'interferone sono prodotti sotto forma di supposte rettali (figura 2). Questo metodo non causa effetti collaterali indesiderati e garantisce il rapido assorbimento del farmaco nell'intestino (il medicinale è assorbito direttamente nel sangue, aggirando il fegato), in modo che l'interferone inizia a funzionare dopo 15-20 minuti dopo l'amministrazione.

Figura 2. Dinamica di escrezione di antigeni dell'agente causale dallo Zev e dal naso dei bambini, i pazienti di ARVI, durante il trattamento utilizzando IFN Alpha-2b.

Fonte: elibrary.ru.

L'uso congiunto dei supposte rettali e del gel per l'applicazione locale è caratterizzato da una maggiore efficienza nel trattamento dell'Arvi e contribuisce a ridurre la gravità dei sintomi (figura 3).

Come aumentare la biodisponibilità dell'interferone?

La composizione di alcuni farmaci basati su Interferone comprende anche tutti gli antiossidanti noti: le vitamine C ed E. Il loro ruolo è quello di ridurre lo stress ossidativo, lottando i radicali liberi che le nostre cellule distruggono il giorno dopo giorno.

Tocoferolo non solo protegge le membrane cellulari dal danno ossidativo, ma serve anche come un eccellente conduttore chimico. Essendo il grasso solubile, è facilmente superando le barriere trans-readman, aprendo la strada ad altre sostanze attive, ad esempio interferone. Non sorprende che i preparati interferoni contenenti Toccoferolo acetato fossero una maggiore efficacia nel trattamento delle infezioni virali.

Interferone dell'induttore

Gli induttori di interferone sono sostanze che incoraggiano la cella a produrre il proprio interferone. Possono avere natura diversa, per essere origine naturale o sintetica. Come parte dei fondi di questo gruppo, è possibile soddisfare: Meglumin Acridonacetate, un copolimero di StatiiPol (pigmento vegetale), Tiloron.

Gli induttori di interferone sono utilizzati per la prevenzione e il trattamento dell'Arvi insieme all'interferone ricombinante, ma per un effetto terapeutico pronunciato, hanno bisogno di molto tempo, da 2 a 5 giorni. Di norma, i farmaci di questo gruppo sono prodotti sotto forma di tablet e hanno controindicazioni in età da utilizzare. Consigliato anche per il trattamento dell'herpes.

Quali farmaci contengono interferone

Oggi ci sono molte droghe sul mercato con la radice del feron nel titolo. Tuttavia, non tutti contengono interferone. Ad esempio, nel "Anaferon" e "Ergoferon" non c'è interferone, e non ci sono anche quantità significative di sostanze attive, è omeopatico. "Cycloferon", a sua volta, contiene l'acrionacetato di meglumin e si riferisce al gruppo dell'induttore interferone.

Interferone ricombinante-alfa-2b contiene farmaci antivirali rilasciati senza una ricetta: "Viferon" (supposte rettali o gel per uso locale, la composizione include anche vitamine c ed e), "Grupphereon" (spray nasale), "Generon" (supposte rettali ).

Conclusione

Interferonoterapia è uno dei metodi di protezione più accessibili contro i virus. Le droghe senza neutri sotto forma di supposte rettali, creme e gel hanno provato a lungo la loro efficacia nella lotta contro ARVI. La prevenzione e il trattamento delle infezioni virali hanno acquisito una particolare rilevanza durante la pandemia di Covid-19, e le droghe di interferone-alfa sono suscettibili di grande importanza in difesa contro la nuova infezione dei gruppi più vulnerabili della popolazione: neonati, donne incinte , bambini sotto i 5 anni e anziani.

Fonti

  1. Malinovskaya v.v., chebotareva t.a., parfenov v.v. Efficacia clinica dell'uso del farmaco Viferon nel trattamento dell'influenza e dell'Arvi negli adulti // Almanac della medicina clinica. 2014. No. 35. P. 109-115

  2. Malinovskaya V.V., Korzhov I.V., Mosiagin I.G. Aspetti reali della terapia antivirale dell'Arvi e dell'influenza in gruppi militari // medicina di mare. 2020. T. 6, n. 1. P. 15-00, http://dx.doi.org/10.22328/2413-5747-2019-5-4-15-23.

  3. McKenzie C. Ferguson e tutto il resto. Interferoni come agenti terapeutici in malattie infettive // ​​ricerca di facoltà di farmacia, borsa di studio e attività creativa. -2011.

Fan-ching Lin e Howard A. Giovani. Interferoni: successo in immunoterapia anti-virale // fattore di crescita della citochina Rev. 2014 ago; 25 (4): 369-376. Doi: 10.1016 / J.cytogfr.2014.07.015

Добавить комментарий